SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

Il Principe Ranocchio

Il Principe Ranocchio

Benvenuti nel nostro magico stagno!…anzi, no! Forse preferite passeggiare tra le mura di un maestoso castello. Il fatto è che due strani individui, il principe Frog e il suo eccentrico amico Gerard, trasformati da un incantesimo, metteranno in subbuglio le certezze di un re e la routine dei suoi cortigiani. Frog incontra Lilian, un’insolita principessa, e la strega Baswelia, intanto, trama contro ciò che sta per accadere…

Dopo il primo tour da oltre 30.000 presenze, Il Principe Ranocchio, la nuova e inedita produzione della Compagnia BIT, ritorna a grande richiesta nei teatri italiani, pronto di nuovo a far divertire ed emozionare davvero tutti ! Liberamente tratto dalla fiaba dei Fratelli Grimm, con la regia e il libretto di Melina Pellicano, le musiche di Marco Caselle, Stefano Lori, Gianluca Savia, le liriche di Marco Caselle, Il Principe Ranocchio è una PRODUZIONE INTERAMENTE ITALIANA.

Il Musical, originale nel libretto e nelle musiche, fin dalla prima scena appassionerà piccoli e grandi e li condurrà in un mondo magico e divertente, sapendo farli commuovere, divertire ma anche riflettere sul valore della diversità.

Note di regia
Melina Pellicano, regista e autrice del libretto dello spettacolo, dichiara che per l'adattamento della fiaba in musical ha riscritto la storia dandole uno sviluppo più ampio e inserendo personaggi originali non presenti nella versione dei Fratelli Grimm.
“Nel riscrivere la storia - dichiara Melina Pellicano – ho voluto dare un caratterizzazione particolare ad ogni personaggio inventato, tanto da pensarli come dei caratteri da film d'animazione, con una forte personalità, caricaturali, ironici e con un tocco di follia che li rendesse meno umani e più eccentrici, come se fossero disegnati. Il risultato è uno spettacolo divertente e romantico al tempo stesso”.

L’intento della regista è stato quello di scrivere non solo una fiaba, come nella migliore delle tradizioni, ma anche e soprattutto di fare emergere l’ironia come elemento ricorrente di tutto lo spettacolo, attraverso personaggi e aneddoti divertenti e imprevedibili.
Tutto ciò aiuta a sottolineare con leggerezza un tema di importanza sociale e quanto mai attuale: la diversità come valore, come ricchezza individuale e come tale potenzialità di ognuno e non qualcosa di cui avere timore.
“Ciò che non ci è famigliare ci fa paura e ci destabilizza” – spiega Melina Pellicano – “al contrario, se guardassimo con interesse alla diversità, potremmo scoprire delle possibilità che non farebbero altro che arricchirci”.

La storia
Il principe Frog, trasformato in un brutto ranocchio da un sortilegio della Strega Baswelia e costretto a vivere in uno stagno insieme al suo eccentrico amico Gerard – servo astuto e agile consigliere, anch’egli vittima dell’incantesimo di Baswelia - farà un incontro straordinario, quello con la bella Lilian, un’insolita principessa che alla routine e alle ricchezze del castello preferisce la Libertà. L'incantesimo di Frog potrà svanire solo se riuscirà a farsi baciare da una fanciulla e, per questo motivo, il ranocchio tenterà in tutti i modi di conquistare l’amore di Lilian, ma per farlo dovrà riuscire a farsi amare e accettare per ciò che è veramente e per il suo spirito.
Intanto la strega Baswelia, personalità eccentrica e folle, venuta a conoscenza dell’incontro tra Frog e Lilian, farà di tutto per impedire che il loro amore si realizzi e che l’incantesimo di Frog si spezzi … Colpi di scena e straordinari effetti speciali, la cura e la bellezza dei costumi e il colore delle luci vi condurranno fino al lieto finale, e sarà praticamente impossibile non farsi travolgere dalle danze dei personaggi in scena.


La data
Dal 20 al 23 aprile Milano, Teatro Nuovo

Per maggiori informazioni

ORARI E PREZZI
  • OTTOBRE
    LUNMARMERGIOVENSABDOM
    0102
    03040506070809
    10111213141516
    1718192021 22 23
    24252627282930
    31
Acquista
  • 22.00 € - Galleria
  • 30.80 € - Platea
  • 15:30
  • 22.00 € - Galleria
  • 30.80 € - Platea
  • 20:45
Orari e prezzi potrebbero cambiare a seconda dei giorni. Controllali sul calendario.

Ti potrebbero interessare

Vuoi andare al cinema?

Nel frattempo, in altre città d'Italia...