I migliori musei calcistici negli stadi italiani

In tanti ogni giorno visitano i migliori musei del calcio negli stadi italiani: dal Casa Milan fino ad arrivare allo Juventus Stadium

musei del calcio - juventus stadiumI musei del calcio negli stadi italiani attirano sempre più persone a livello internazionale. Non è una novità che sia proprio l’Italia ad aver accolto le prime grandi squadre di calcio: basti pensare al Genoa, al Milan o al grande Torino, fino ad arrivare alla Juventus e all’Inter e molte altre ancora.

Ogni giorno turisti di tutto il mondo affollano gli stadi italiani per visitare i loro musei che raccolgono la storia del club che vi gioca.

Sicuramente, quando si fa riferimento a musei del calcio negli stadi italiani si parla di una tendenza nata anche da esigenze di marketing e di bilancio. Infatti è proprio da questi aspetti che possono passare i successi di un club, come dimostrato negli ultimi anni dalla Juventus. Anche in Italia è quindi possibile fare un tour degli stadi italiani per ammirare i cimeli e le curiosità delle squadre italiane di calcio.

In onore allo scudetto appena vinto, non si può quindi non partire dallo Juventus Stadium a Torino. Questo è uno degli stadi più recenti costruiti in Italia e offre un museo moderno e all’avanguardia dove poter ripercorrere le principali tappe dei successi della formazione bianconera. Museo del futuro, come ribattezzato da molti esperti, anche per via della sua struttura e di come è stato pensato.

Il museo della Juventus, presente all’interno dello Stadium, garantisce la possibilità di ammirare cimeli storici della squadra bianconera: trofei, maglie di calciatori del passato recente e non, fino ad arrivare ai trofei vinti dai calciatori che hanno indossato la casacca della Juventus. Il fatturato del museo della Juventus è estremamente vantaggioso per il bilancio del club.

Sempre a Torino si trova il celebre Museo dello Sport presente all’interno dello Stadio Olimpico, quello in cui attualmente gioca il Torino. Non si tratta di un museo dedicato unicamente al calcio, ma è possibile comunque trovare tracce storiche legate a questo sport. D’altronde, proprio con la maglia del Torino hanno giocato alcuni campioni del passato.

Altro esempio di museo del calcio, seppure non in uno stadio ma in un centro sportivo federale, è quello di Coverciano, a Firenze, sede tecnica della nostra Nazionale di calcio e noto infatti come Casa Italia. In questa località, infatti, con i lavori per i mondiali di Italia ’90 venne deciso di recuperare la vecchia casa colonica rudere Podere Gignoro.

Il recupero dell’edificio storico è avvenuto con la ricostruzione fedele della volumetria originale, con il mantenimento dei vuoti e dei pieni, della posizione delle finestre, degli accessi e delle arcate, utilizzando gli stessi materiali tradizionali. Terminati i lavori nel 1992 nacque l’idea di farne il Museo del Calcio.

Un altro degli esempi da citare è sicuramente quello di Milano, sia per quanto riguarda il Milan che per l’Inter. La formazione rossonera ha intrapreso un interessante progetto rivolto al museo e alla storia del club. All’interno della nuova sede, Casa Milan, si trova il Museo Mondo Milan che quotidianamente attira centinaia di visitatori da ogni parte del mondo. Dati interessanti e che non passano inosservati.

Il Museo Mondo Milan presente all’interno della nuova sede dei rossoneri permette di vivere un’esperienza davvero unica ed emozionante. Sono presenti tantissimi cimeli e ricordi legati a campioni del passato: da Van Basten a Shevchenko, passando per le gesta di grandi allenatori, direttori e staff che hanno reso grande il brand Milan a livello mondiale nel corso degli anni.

Inoltre il museo del Milan è una fonte di attrazione anche a livello mondiale. Lo dimostra il fatto che è stata proprio Casa Milan a ospitare la Fabbrica della Coppa, un’esposizione basata sulla produzione della Coppa del Mondo che ogni quattro anni viene alzata al cielo da una nazionale di calcio.

L’evento legato a La Fabbrica della Coppa ha avuto un enorme successo anche per via della particolare location. Sono stati in molti a essere attratti da una visita al museo anche per ammirare una delle esposizioni dei club più importanti al mondo. Non solo la Coppa del Mondo, ma è stato possibile ammirare e conoscere nei dettagli la lavorazione di altri trofei calcistici.

Un evento che per qualche mese ha aumentato notevolmente le visite al Museo Mondo Milan e che ha contribuito alla grande popolarità europea e internazionale di questa esposizione. Non solo il Camp Nou di Barcellona o il Santiago Bernabeu di Madrid: anche gli stadi italiani si preparano ad accogliere i musei delle squadre di club più celebri dei tornei professionistici.

Inevitabilmente, quando si parla della città di Milano e dei musei del calcio negli stadi italiani, non si può non citare San Siro. La cosiddetta Scala del Calcio offre la possibilità di visitare uno dei primi musei calcistici nati sul territorio italiano e che ripercorre alcune delle gesta principali delle due squadre milanesi che giocano nell’impianto.

Nel Museo di San Siro, famoso in tutta Europa anche per via della notorietà dell’impianto, è possibile ammirare ricordi unici per gli appassionati di calcio. Magliette speciali, scarpe, gagliardetti, trofei e molto altro ancora per far vivere un’esperienza unica e indimenticabile a tutti coloro che ormai quotidianamente vi fanno tappa. Dal museo è possibile anche ammirare il terreno di gioco di San Siro.

La popolarità di Milano tra i musei di calcio è cresciuta anche per via della finale di Champions 2016 a San Siro.

In altre città dove la passione calcistica è forte, per esempio Roma, Napoli o Genova, esistono musei del calcio dedicati alla squadra locale ma non si trovano all’interno dello stadio. Certamente seguendo l’esempio dei club esteri più prestigiosi, polarizzare attrazioni di questo tipo e altre attività commerciali all’interno degli stadi aiuta ad aumentare i fatturati.

Pubblica un commento

TI SUGGERIAMO

LEGGI ALTRI

Torino

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...