Classifica dei sindaci: i più amati e i bocciati

Chiara Appendino è il sindaco più amato, mentre i romani bocciano Virginia Raggi. I dati della classifica del gradimento

E’ Chiara Appendino il sindaco più amato d’Italia, mentre i romani bocciano Virginia Raggi. A rivelarlo è la Governance Poll 2016, il sondaggio sul gradimento relativo agli amministratori locali da parte dei propri cittadini, realizzata da Ipr Marketing per “Il Sole 24 Ore”.
In cima alla classifica c’è la prima cittadina di Torino, che scalza gli altri sindaci italiani con il 62% di gradimento e una crescita di 7 punti e mezzo rispetto al consenso ottenuto nel giorno dell’elezione, tenutasi lo scorso giugno. I primi sette mesi di governo hanno avuto un esito diverso, invece, per l’altra donna simbolo della vittoria del Movimento 5 Stelle, Virginia Raggi, che in termini di gradimento da parte dei cittadini di Roma sprofonda al penultimo posto della classifica, con il 44%, perdendo circa un quarto del consenso ottenuto alle elezioni (-23,2%).

Sui gradini più bassi del podio troviamo il sindaco di Firenze, Dario Nardella, al secondo posto con il 61%, e l’ex grillino Federico Pizzarotti, ora sindaco indipendente di Parma, che guadagna la terza posizione con il 60,5% .
Con il 60% dei cittadini che hanno dimostrato gradimento verso chi li amministra troviamo Damiano Coletta, il primo sindaco non di centro-destra di Latina dal 1993, Luigi De Magistris a Napoli, in netta risalita dopo essere stato in coda delle scorse edizioni, Paolo Perrone a Lecce, Paolo Calcinaro a Fermo e Vincenzo Napoli a Salerno.
Nella top ten della graduatoria nazionale si piazza anche Clemente Mastella, al decimo posto con il 59% dei cittadini di Benevento che hanno apprezzato il lavoro della sua giunta.

Non va altrettanto bene a Milano, dove il neo eletto Beppe Sala si piazza al 30esimo posto, mentre nelle ultime posizioni della classifica troviamo il sindaco di Trapani, Vito Damiano, in 102esima posizione con il 45% di gradimento, seguito da Virginia Raggi (eletta 7 mesi fa con il 70% dei consensi, mentre oggi piace solo al 44% dei romani) e il sindaco di Alessandria, Maria Rita Rossa, che si scopre essere la meno amata, con il 42% di gradimento ottenuto dai cittadini che amministra.

Dal sondaggio emerge come ad avere successo siano sopratutto i politici slegati dai partiti. Ad evidenziarlo è il direttore di Ipr Marketing, Antonio Noto. “Negli anni passati i sindaci che non erano appoggiati da grandi partiti non risultavano mai nella testa della classifica – ha dichiarato Noto – mentre oggi abbiamo, per esempio, Pizzarotti, che è un indipendente ed è terzo in classifica. Così come De Magistris, quarto senza un partito nazionale alle spalle – ha aggiunto – o lo stesso Brugnaro, anch’egli indipendente”.

La Governance Poll ha esaminato anche il gradimento nei confronti dei presidenti di Regione, tra i quali primeggia Luca Zaia in Veneto, col 60% dei consensi, seguito da Enrico Rossi in Toscana, che si piazza in seconda posizione, con il 57%.

Pubblica un commento

I PIÙ LETTI

LEGGI ALTRI

Torino

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...